Come allontanare i gatti dalle piante

I gatti sono curiosi e tutto ciò che li circonda merita di essere scoperto e analizzato nei minimi dettagli.

Il mio Simba per esempio morde tutto, comprese le piantine di basilico!
Come fare per tenerli lontano dalle piante allora?
Vediamo insieme quali sono i metodi più efficaci

1. Oli essenziali

Ci sono determinati oli naturali che hanno un forte profumo e possono dunque essere usati per allontanarli dalle piante. È molto semplice : basterà preparare dei batuffoli di cotone imbevuti con olio essenziale di rosmarino, citronella, arancio, cannella o lavanda. da posizionare alla base delle piante . Il rimedio è valido anche per gli spazi della casa, come mobili e armadi.

2. Bottiglie d’acqua

Si sa che i gatti odiano l’acqua quindi una buona soluzione potrebbe essere quella di posizionare alla base delle piante delle bottiglie di plastica piene d’acqua alla luce del sole in modo da creare fasci luminosi che andranno ad infastidire il gatto, e che quindi rimarrà lontano dalle piante.

3. Posa di caffè

I gatti non sopportano l’odore del caffè. È possibile utilizzare la posa del caffè e cospargerla nei sottovasi da inserire al di sotto delle piante, o nelle ciotole. Importante : non utilizzare caffè fresco, ma i fondi di caffè recuperati dalla caffettiera.

4. Erba gatta

L’ erba gatta, sembra essere nata appositamente per i gatti, Molti gatti ne sono davvero ghiotti. Oltre ad aiutare il loro organismo nella digestione, può essere utilizzata come pianta “attrattiva” per i nostri amici a 4 zampe; basterà quindi posizionare un vaso di erba gatta in giardino o sul balcone, in modo tale che i gatti siano attirati proprio dalla loro erba preferita e non dalle altre piante.

5. Piante aromatiche e alimenti repellenti

Alcune piante spopolano in orti e giardini, e rappresentano dei veri e propri repellenti per i gatti. Per allontanarli basterà posizionare tra le piante da “conservare” alcune delle seguenti piante : erba cipollina, aglio (questo allontana anche me insieme ai gatti ! ) , citronella, rosmarino, ruta lavanda.
Ma oltre alle piante, anche alcuni alimenti non sono graditi ai gatti, per via del loro odore o del loro sapore come i rametti di rosmarino, peperoncini e peperoni essiccati.

6. Spray repellenti per gatti

Per i luoghi esterni un’ altra alternativa possono essere gli spray repellenti per gatti e cani. Da utilizzare solo all’esterno con gatti randagi e particolarmente insistenti.

7. Pacciamatura, pigne e ciottoli

I gatti , cercando solitamente di raggiungere i punti del giardino o dell’orto in cui sarà possibile scavare delle buche. Se desiderate evitare che i gatti si avvicinino alle piante più delicate, cercate di non lasciare del terreno libero attorno ad esse, ma ricopritelo ricorrendo a dei ciottoli o alla pacciamatura con materiali naturali. Per le piante in vaso, possono essere utilizzate delle pigne.

8. Coleus canina

La Coleus canina ha la fama di pianta repellente sia per i cani che per i gatti. Si consiglia di piantarla nel proprio orto, nel proprio giardino o in vaso per allontanare gli animali domestici. La sua efficacia è dovuta all’odore molto sgradevole che quando si trova sotto il sole diretto o quando viene sfregata.

9. Bucce di agrumi

I gatti non amano l’odore degli agrumi. È possibile utilizzarne le bucce come repellenti. Via libera a bucce di limoni, mandarini ed arance, da usare fresche o da lasciare essiccare. I gatti saranno infastiditi al loro profumo e non si avvicineranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *