Come allontanare le mosche

Premessa

Le mosche sono attratte dai cibi in maturazione e dalle bevande dolci o in fermentazione, e il caldo favorisce il loro sviluppo : a temperature maggiori di 25 gradi, infatti, le larve si sviluppano in meno di 24 ore ; una mosca può deporre fino a 500 uova al giorno!
Dopo l’eliminazione delle mosche è necessario continuare ad usare i metodi di prevenzione , altrimenti ritorneranno in un batter d’occhio.

Come catturare le mosche

Usare insetticidi e repellenti non basta : è necessario un vero e proprio intervento di caccia totalmente naturale; ecco alcuni modi per farlo

1. Il fai-da-te semi alcoolico

Prodotti come di aceto di mele, vino rosso e birra sono ottimi per attirare le mosche. Basterà riempirli con una di queste sostanze e richiuderlo con della pellicola trasparente, dopo aver praticato al di sopra dei piccoli buchi con una forchetta o un coltello sulla pellicola. Una volta entrate non riusciranno ad uscire

2. Aceto e sapone per piatti

Aggiungere qualche goccia di detersivo in una ciotola di aceto in modo da ridurre la tensione superficiale tipica dell’aceto e da attrarre “all’interno” del liquido le mosche così da non farle volare via.

3. Il rimedio per animalisti: catturare le mosche vive

Per chi non vuole eliminare nessuno esiste un metodo infallibile : riempire un sacchetto di plastica di bucce di banana. Così una volta che entreranno nel sacchetto un bel po’ di mosche, potrete chiuderlo e portarlo all’aria aperta per liberarle lontano da casa.

4. Latte, zucchero e pepe

Un litro di latte, 100 g di zucchero e 50 g di pepe macinato, mischiateli e fateli cucinare a fuoco basso per 10 minuti una pentola a fuoco lento per 10 minuti , poi mettete il composto in un piatto. Non è una ricetta di Cannavacciuolo ma una veloce trappola casareccia.

5.Una pianta miracolosa

La Ruta è un’erba che agisce come repellente per insetti. Basterà usarne un rametto vicino alla frutta o a qualsiasi finestra aperta e il gioco è fatto! Inoltre lascia un piacevole odore in cucina. 

Altri rimedi

  • Sui davanzali delle finestre riponete alcune ciotoline con grani di pepe nero: ha un odore fastidioso per le mosche.
  • Mischiate dello sciroppo d’acero del miele con la farina di mais. Attirate dall’odore dolce, verrano intrappolate nel composto.
  • Per pulire le finestre utilizzate acqua e aceto con olio di eucalipto.

Provate questi metodi e fatemi sapere se funzionano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *